Fitness e miti da sfatare.

imagesDa domani mi metto a dieta… Finite le ferie comincio a fare un po’ di moto… Il medico mi ha detto che devo cominciare a fare un’attività fisica moderata e costante per migliorare il mio stato di salute…

Quante volte abbiamo sentito queste frasi? Magari siamo noi stessi a pronunciarle, ma spesso non portano a nulla se non ad un’attività fisica ad “intermittenza” che serve solo a buttare via tempo e denaro. Forse il risultato sarebbe diverso se prima di tutto ci chiedessimo: Io cosa voglio?

Spesso rispondere a questa semplice domanda è già di per sé complicato… Ma è il punto di partenza!

La risposta sarà l’obiettivo dell’attività fisica che sceglieremo!   Ma dobbiamo essere sicuri che l’attività sia quella giusta e con la frequenza adatta, quella che ci permetterà di raggiungere quello che vogliamo…

A questo punto il discorso diventa lungo e complesso, ma può essere utile sfatare alcuni “miti”:

Il miglioramento dello stato di salute di una persona portato dall’attività fisica corrisponde ai chili persi.

FALSO E’ meglio essere in leggero sovrappeso, ma svolgere un’attività fisica costante, che essere “magri”, ma sedentari. La perdita di grasso corporeo in eccesso ( che è diverso da perdere peso) potrà migliorare ulteriormente lo stato di salute. Per questo motivo il dimagrimento dovuto alla sola dieta non porterà gli stessi benefici alla salute di una dieta abbinata all’attività fisica.

L’obiettivo principale è “staccare e svagarsi magari in compagnia”, svolgiamo un lavoro che ci tiene seduti tutto il giorno, ma temiamo che l’attività fisica possa diventare fonte di ulteriore stress: un corso due volte a settimana può essere la scelta giusta.

VERO Questo è l’obiettivo principale dei classici corsi con frequenza di due volte a settimana.

Voglio dimagrire in poco tempo ed essere tonico… non ho molto tempo quindi mi iscriverò ad un corso due volte a settimana… meglio di niente…

FALSO Un approccio di questo tipo non porterà a nulla, forse in alcuni casi ci sarà un iniziale calo di peso, ma per un obiettivo così ambizioso non può essere la scelta giusta.  Premesso che il dimagrimento ha senso solo se rispetta i parametri della fisiologia, quando si desidera perdere il maggior grasso corporeo nel più breve tempo possibile con l’attività fisica, è quanto mai necessario affidarsi ad un professionista dell’esercizio fisico, dell’allenamento: il personal trainer. Rispettando la giusta ed individuale progressività l’allenamento dovrà  arrivare ad essere frequente, almeno quattro volte a settimana, con un’alimentazione adeguada. Il percorso è semplice anche se non facile. Diffidate dalle facili promesse. 

Voglio dimagrire… faccio fatica, quindi dimagrirò…

FALSO O meglio se mentre mi alleno non faccio fatica vuol dire che non mi sto allenando, ma non è la fatica il solo parametro. Facciamo fatica e ci stanchiamo anche a stare fermi sotto il sole con 40°, ma non mi farà certo dimagrire.

Va detta una cosa su tutte:  ha poco senso intraprendere un qualsiasi attività fitness senza modificare lo stile di vita nella quotidianità (alcuni esempi: fare le scale, spostarsi a piedi o in bicicletta quando possibile, alimentazione appropriata ad età e  livello di attività fisica quotidiana…)

Nell’attività fisica soprattutto ri-cominciata dopo anni di inattività il “fai da te” può essere dannoso oltre che improduttivo…
Un esempio: “ho spesso mal di schiena mi hanno detto/ho letto su internet che devo rinforzare gli addominali...” Soluzione: crunch (flessioni del busto in avanti) magari anche con “torsioni per gli obliqui”)… magari dopo una corsetta o una nuotata. In realtà non è così facile e tutte queste attività in molti casi possono peggiorare la situazione…
Uno degli obiettivi del nostro lavoro è proprio quello di “insegnare” alle persone a fare attività fisica/allenarsi…

Siamo stati abituati ad identificare il fitness con un luogo: la palestra… In verità il “focus” è la persona intesa come mente e corpo. A Padova Kettlebell troverai prima di tutto

download

una “scuola” che ti fornirà gli strumenti per poter essere tu stesso il pricipale artefice del cambiamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.